Progettazione commerciale

Progettazione commerciale

Dal brief marketing alle specifiche di progettazione

Attraverso l'analisi dell'azienda (posizionamento e valori del marchio, storia, mission e vision, mercato di riferimento e concorrenza, strategie di sviluppo commerciali), del target (a chi si rivolge il concept, vantaggi per l'utente, etc.), della comunicazione (comunicazione istituzionale e del brand, linee guida per la comunicazione interna ed esterna), si forniscono le specifiche tecniche progettuali necessarie per il controllo della traduzione delle strategie di marketing nel punto vendita (concept store, negozi monomarca, flagship store, catene commerciali, franchising).

Specifiche tecniche progettuali

Le specifiche tecniche progettuali sono la traduzione del brief marketing e contengono le indicazioni minime e necessarie per procedere con lo sviluppo dei punti vendita, del prototipo e per seguire lo sviluppo delle aperture. I contenuti delle linee guida progettuali sono, non esaustivamente:
  • Il concetto del pdv;
  • i mondi o le tematizzazioni nel pdv;
  • l'atmosfera e il mood; 
  • la tipologia e le caratteristiche delle location che l'azienda selezionerà; 
  • le tipologie e quantità di prodotti che saranno inserite nel pdv; 
  • le funzioni dello spazio o le occasioni d’uso; 
  • le caratteristiche dello spazio e il layout;
  • l'interattività (attrezzature e devices); 
  • gli spazi per la grafica e la comunicazione; 
  • spazi per la gestione e l'organizzazione.

Queste informazioni, distribuite tra dipartimenti d'azienda, ovvero concentrate nell'ufficio marketing, devono essere tradotte in specifiche tecniche da condividere prima che il progetto sia sviluppato. Come un edificio ha bisogno di specifiche tecniche costruttive per la costruzione, cosi il progetto ha bisogno di specifiche tecniche progettuali. Il brief marketing, sviluppato dal punto di vista aziendale/commerciale, viene tradotto in brief tecnico, ovvero in specifiche tecniche progettuali, controllabili e misurabili.

Sviluppo esecutivo e standardizzazizone

A partire dalle specifiche di progettazione, condivise con il cliente, si procede con lo sviluppo del progetto esecutivo, dei disegni costruttivi tipici e con la prototipazione, secondo le seguenti fasi:

  • scomposizione dei settori di vendita e delle categorie di prodotto, definizione del posizionamento; 
  • progetto esecutivo del negozio-prototipo (progetto integrato e coordinamento con specialisti dei subsistemi); 
  • selezione contractor d'arredo;
  • standardizzazione ed ingegnerizzazione prototipo con contractor;
  • redazione contract book e capitolati d'arredo.

Sviluppo aperture

Consolidato il prototipo (a seguito del monitoraggio dei primi negozi-guida), si procede allo sviluppo delle aperture, plurime annuali e programmate, secondo le seguenti fasi:

  • progettazione di eventuale arredo su misura dedicato per singola location;
  • sopralluoghi presso le location per rilievi e analisi;
  • redazione layout d'arredo e di impianto generali (facenti capo al contract book);
  • gestione professionisti locali per licenze e autorizzazioni;
  • direzione artistica. 
Disciplines: 
Progettazione
Interior Design
Redazione Specifiche
Services: 
Progettazione
Analisi
Ricerca
Progettazione Esecutiva
Rappresentazione grafica
Phases: 
Analisi, ideazione e pre-design
Progettazione
Elaborati costruttivi
Approvvigionamento e Contratti
Costruzione e Collaudo
Tags: 
analisi
progettazione esecutiva
progettazione di interni
prototipo
negozio
standardizzazione
retail design
punto vendita
concept
debrief
marketing
pos
pdv
commercio
materiale stampa
immagine coordinata
marchi
loghi
brochure
stampa
fotografia

Contatti

Studio di Architettura André Bonfanti

mail: info@andrebonfanti.it
PEC: bonfanti.11919@oamilano.it
(contatto telefonico su richiesta)

Domicilio legale
[indirizzo omesso per privacy]
20157 - Milano (MI) - Italia

Albo professionale
Ordine degli Architetti di Milano